LA FESTA DI S. ANDREA APOSTOLO PATRONO DELLA NOSTRA PARROCCHIA E DELLA  CITTA’ DI PORTOGRUARO
Ogni tradizione va conosciuta per la sua origine, il suo significato e per l’attualità che essa ancora conserva.
La Festa di S. Andrea è certamente la più antica ed è giunta fino a noi oggi con tutta la sua storia ed il suo fascino: S. Andrea è stato scelto dai nostri avi a Patrono della Città di Portogruaro e il suo compito è quello di aiutare e sostenere quanti si affidano a lui.
Ma chi era Andrea? Era fratello di Simon Pietro e, come lui, pescatore a Cafarnao, una bella cittadina sul grande lago di Tiberiade o di Genezaret, come veniva chiamato.
Questi due amici avevano già conosciuto Giovanni Battista, il precursore del Messia e, quando hanno incontrato Gesù di Naza-reth, gli si avvicinarono e, con commovente semplicità, si limitarono a domandargli: ” Dove abiti?” e lo seguirono.
Andrea fu anche il primo che invitò nuovi discepoli e per questo occupa un posto importante nell’elenco degli apostoli.
Dopo l’ascensione di Gesù non si hanno tante notizie di lui. Secondo la tradizione fu martirizzato a Patrasso, inchiodato ad una croce a braccia uguali e trasversali, che viene detta “croce decussata” o croce di S. Andrea.
Di S. Andrea cosa possiamo trovare nel nostro Duomo? Statue del Patrono, delle belle pitture e bassorilievi con storie di S. Andrea.
Le più preziose ed antiche sono collocate a destra e a sinistra delle cantorie nell’ampio presbiterio. Sono del grande pittore Pomponio Amalteo (XVI se.) e nel 2006 sono state restaurate.  Altre raffigurazioni le troviamo sulla balaustra del pulpito, a sinistra della navata centrale. Lì troviamo tre pannelli in stucco e gesso bianco. Hanno come scultore Antonio Marsure di Pordenone e risalgono al 1831 circa.
Da alcuni decenni la festa religiosa del S. Patrono viene accompagnata dalla Fiera di S. Andrea, un’iniziativa ormai collaudata, ricca di proposte, attrazioni e divertimenti vari che richiama moltissima gente da tutto il portogruarese.
Ci permettiamo di informare che in occasione di questa solennità verrà inaugurato il restauro dell’organo del nostro Duomo. Il concerto inaugurale sarà affidato al nostro impareggiabile organista, titolare d’organo del conservatorio “Tartini” di Trieste, M° don Giuseppe Russolo. Anche questo intervento, che si aggiunge agli altri importanti lavori di questi anni, rendono il Duomo di S. Andrea più ricco, solenne e funzionale.
I Portogruaresi non possono non andar orgogliosi di questa chiesa che, al centro della Città, ne diventa anche il cuore.