Ricorderete che a settembre è stato presentato al consiglio pastorale e a tutta la comunità il percorso ipotizzato per scrivere insieme il progetto educativo del nuovo oratorio Pio X.

A ottobre si è formata una “cabina di regia” (siamo una decina di persone) che ha cominciato a pensare a come dare concretezza a questo progetto.

A novembre abbiamo fatto i primi passi nel tentativo di leggere la realtà di oggi sia pensando alle nostre comunità di S.Agnese e S.Andrea (mediante la preparazione e la consegna capillare dei questionari) sia gettando uno sguardo alle realtà esterne ad esse (abbiamo incontrato mediante una tavola rotonda diversi operatori nel campo dello sport, della scuola, dell’educazione, della sanità).

Tra le altre cose ci siamo fatti aiutare dal prof. Franco Santamaria (già intervenuto durante la conferenza fatta a maggio in occasione della posa della prima pietra) che ci ha dato spunti di ampio respiro partendo dall’importanza di avere un luogo di incontro promosso dal nostro stile di cristiani.

Anche papa Francesco parla delle relazioni nuove generate da Gesù Cristo: “… l’unica via consiste nell’imparare a incontrarsi con gli altri con l’atteggiamento giusto, apprezzandoli e accettandoli come compagni di strada senza resistenza interiori …” [Evangelii Gaudium]

Ora siamo nella fase in cui, dopo aver raccolto i questionari e le impressioni di alcuni operatori a contatto con giovani e famiglie, cercheremo di fare sintesi.

A gennaio vorremmo incontrare tutte le associazioni parrocchiali, per ragionare insieme su quale modello di oratorio abbiamo in mente proprio alla luce di questi risultati. E magari potremo fare lo stesso con incontri aperti alla comunità e ad altre agenzie educative con cui creare sinergie.

Siamo sicuri che, così facendo, sarà più facile e condiviso evidenziare i destinatari, gli obiettivi e gli strumenti di questo progetto.

Grazie a tutti quelli che i questionari li hanno compilati.

Grazie ai suggerimenti che ci sono arrivati (a volte anche le critiche costruttive aiutano).

Grazie a don Piero che ci sta sostenendo con entusiasmo.

Grazie a quelli che vorranno far parte di questo gruppo e che vorranno darci una mano (in particolare sentiamo la mancanza di rappresentanti dei giovani e della comunità di S.Agnese). 

Aspettiamo tutti a braccia aperte!!!

Carla, Elisa, Maria Grazia, Giulio, Mariagrazia, Luca, Giangi, Carmelo, Francesca, Chiara, Riccardo, Marco