Pentecoste 2012, 27 Maggio 2012

Vieni, Spirito Santo!Vieni, Spirito Santo, a ridestare la nostra fede!

Strappaci alle paure, ai sospetti e ai pre giudizi che paralizzano la nostra esistenza e suscita in noi un coraggio nuovo.
Liberaci da tanti pesi inutili, che appesantiscono il nostro andare. Così potremo seguire Gesù, il Signore crocifisso e risorto, e affrontare le prove quotidiane, confidando nella tua presenza, perché tu sei il consolatore e il difensore, colui che resta accanto a noi nei momenti difficili per sostenerci.

Vieni, Spirito santo, illumina la nostra intelligenza: donaci un cuore limpido perché possiamo aderire alla verità e cogliere la realtà profonda delle cose e degli avvenimenti. Non permettere che cadiamo vittime dello smarrimento, che ci lasciamo intimorire dalle forze del male, che giudichiamo la realtà in modo sommario e approssimativo. Rischiara la nostra esistenza con la luce e la forza della Parola che esce dalla bocca di Dio. In mezzo alla frammentazione e alla confusione del nostro tempo, donaci di riconoscere i segni della tua azione e i fermenti evangelici presenti dovunque nella nostra storia. Fa’ che avvertiamo la fame e la sete della tua Parola viva, che orienta la nostra vita e ci conduce alle sorgenti della felicità. Fa’ che la accogliamo anche quando ci sembra scomoda ed esigente.

Vieni, Spirito santo, accendi in noi il fuoco del desiderio perché non venga meno la nostra ricerca del Dio vivente. A noi, che viviamo nella provvisorietà e nell’incertezza, offri il dono del consiglio che conduce a scegliere bene di fronte alle diverse alternative che la vita ci propone. Ralle graci con la varietà e la ricchezza di tanti testimoni, che percorrono con noi le strade della storia. Fa’ di noi una comunità docile alla parola di Gesù, rispettosa dei cammini personali di ognuno, pronta a vivere nella libertà le proprie scelte.

Vieni, Spirito santo, ravviva la nostra speranza! Donaci di superare ogni fallimento, ogni persecuzione e ogni sconfitta. Fa’ di noi una comunità che vive sotto lo sguardo di Dio e sfugge ad ogni logica di potere e di successo. Non permettere che cediamo a calcoli di riuscita terrena.

Vieni, Spirito santo, trasmettici la forza e la perseveranza perché possiamo percorrere fedelmente i sentieri tracciati da Gesù e resistere alle lusinghe di una vita comoda e senza preoccupazioni, libera da problemi e da contrasti.

Vieni, Spirito santo, trasformaci in una comunità viva e operosa nella carità, aperta, capace di gesti di riconciliazione, acco- gliente e generosa verso tutti i fratelli, pronta a far spazio all’altro, chiunque sia e da qualsiasi parte venga, per riceverlo con rispetto e amore.

Vieni, Spirito santo, prendici per mano e guida i nostri passi perché possiamo rispondere all’amore di Dio con un amore umile, ma tenero ed appassionato, dispo sto a condividere le pene e le gioie di chi ci vive accanto e a far nascere legami di fraternità e di solidarietà, pronto a rendere ragione della sorgente segreta di ogni gesto buono e di ogni parola autentica.

Vieni, Spirito santo, rendici saggi e vigilanti, pronti a dare alla carità il primo posto nelle nostre scelte e nei nostri rapporti, liberi da ogni gelosia e da ogni cattiveria che intorpidisce lo sguardo ed il cuore.

Roberto Laurita

Fonte: Il Popolo, ANNO XCI – 27 MAGGIO 2012  Numero 21, pag. 12